DIGITAL TRANSFORMATION: LE AGEVOLAZIONI A FAVORE DELL’IMPRESA DIGITALIZZATA.

digital transormation security cyber

Le imprese e la digital transformation

Negli ultimi mesi, il distanziamento sociale, che siamo stati costretti ad osservare, ci ha portati inevitabilmente a dover affidarci al digitale e all'informatica, per poter mantenere i contatti con il mondo, e abbiamo avuto l’opportunità di capire il valore imprescindibile di un buon uso delle tecnologie digitali.  In particolare, dal punto di vista professionale, ci siamo accorti che, se non si dispone di una struttura digitale adatta,  è davvero difficile mantenere un livello di produttività adeguata. Tuttavia, il problema, molto spesso, è rappresentato dall'impresa stessa e dal livello di implementazione digitale che riguarda i processi produttivi. Il MISE ha avvertito questa esigenza e ha dato il via alla disponibilità di finanziamenti per tutte quelle imprese che vogliano investire su progetti riguardanti la digitalizzazione e l'implementazione delle tecnologie abilitanti, individuate nel Piano Nazionale Impresa 4.0.

 

COME POTER USUFRUIRE DELLE AGEVOLAZIONI?

I finanziamenti sono dedicati alle imprese grandi, medie e piccole, che soddisfino alcuni requisiti:

  • risultino iscritte come attive nel Registro delle imprese;
  • operano in via prevalente o primaria nel settore manifatturiero e/o in quello dei servizi diretti alle imprese manifatturiere e/o nel settore turistico e/o nel settore del commercio;
  • hanno conseguito, nell'esercizio cui si riferisce l'ultimo bilancio approvato e depositato, un importo dei ricavi delle vendite e delle prestazioni pari almeno a euro 100.000,00;
  • dispongono di almeno due bilanci approvati e depositati presso il Registro delle imprese;
  • non sono sottoposte a procedura concorsuale e non si trovano in stato di fallimento, di liquidazione anche volontaria, di amministrazione controllata, di concordato preventivo o in qualsiasi altra situazione equivalente secondo la normativa vigente.

 

QUALI SONO I PROGETTI CHE POSSONO BENEFICIARE DELLE AGEVOLAZIONI?

Chiaramente, i progetti proposti devono prevedere la realizzazione di attività di innovazione di processo o di innovazione dell’organizzazione e, dunque, sono accettati progetti finalizzati

  •  all’ottimizzazione della gestione della catena di distribuzione e della gestione delle relazioni con i diversi attori;
  • al software;
  • alle piattaforme e applicazioni digitali per la gestione e il coordinamento della logistica con elevate caratteristiche di integrazione delle attività di servizio;
  • ad altre tecnologie, quali sistemi di e-commerce, sistemi di pagamento mobile e via internet, fintech, sistemi elettronici per lo scambio di dati (electronic data interchange-EDI), geolocalizzazione, tecnologie per l’in-store customer experience, system integration applicata all’automazione dei processi, blockchain, intelligenza artificiale, internet of things.
  • I progetti di spesa devono riguardare un unità di impresa che operi su tutto il territorio nazionale, possono prevedere una spesa compresa tra 50.000 e 500.000 euro, una durata massima di 18 mesi e non devono essere già in corso prima della richiesta delle agevolazioni

L'agevolazione riguarda il 50% dei costi e delle spese ammissibili, di cui il 10% è un investimento a fondo perduto, mentre il restante 40% rappresenta un finanziamento agevolato che verrà restituito attraverso un piano di ammortamento a rate semestrali della durata massima di 7 anni.

 

Le domande di accesso alle agevolazioni potranno essere presentate esclusivamente tramite procedura informatica, a partire dalle ore 12.00 del 15 dicembre 2020.

Ciascun soggetto, sia in forma singola che congiunta, può presentare una sola domanda di accesso alle agevolazioni .

Alpha Team supporta le imprese nel processo di digitalizzazione a 360°, contattaci per una consulenza gratuita.

(Fonte: mise.gov.it)